Di Roberto Brivio si può dire molto: diplomato all’Accademia dei Filodrammatici di Milano nel 1959, è cantante, presentatore, fine dicitore, regista, autore di canzoni e di programmi radio-tv, scrittore con 12 libri editi, sceneggiatore, attore e docente di teatro.

Per capirne la straordinaria importanza basta una parola: I GUFI.

Brivio ha costituito con Nanni Svampa, Lino Patruno e Gianni Magni lo storico quartetto che ha aperto la via italiana al cabaret ed  è sicuramente uno dei più preparati interpreti di questo genere di spettacolo.

Personalità vulcanica, sperimentale e innovativa, nel corso di 55 anni di palcoscenico, oltre all’esperienza dei Gufi ha sondato diverse tipologie di linguaggio teatrale, proponendo, secondo il suo personale punto di vista, performance variegate e spesso imprevedibili.

Dalle rivisitazioni dei classici alla loro parodia, dall’operetta ai canti goliardici, dalle canzoni macabre (suo indiscutibile autentico punto di forza e apice artistico) al recupero delle canzoni sporche dell’osteria, Brivio ha sperimentato proposto e riscoperto di tutto di più, proponendosi come prototipo di creativo assoluto.

Lavora anche in coppia con Grazia Maria Raimondi, sua patner "esclusiva" da oltre 30 anni, con la quale ha formato un duo assoluto in operetta, cabaret e teatro leggero.

Regista con circa 60 direzioni, dal classico al cabaret, dall'operetta alla commedia musicale, dalle letture di celebri poeti a produzioni radiocinetelevisive, ha ideato spettacoli che hanno fatto tendenza. 


Genere
CABARET Monologhisti Costume
TEATRO Musicale Teatro
MUSICA world /

Tags
milanese cabaretmilanese dialettomilanese scrittore cantautore regista